Smart&Start Italia, Finanziamenti Agevolati per Start up Innovative

Smart&Start Italia, Finanziamenti Agevolati per Start up Innovative.jpeg

Cos’è

Smart&Start Italia è il primo finanziamento disponibile per le imprese nel 2019 che si pone l’ambizioso obiettivo di promuovere e incentivare la crescita di soggetti imprenditoriali moderni e tecnologicamente avanzati: le cosiddette Start Up Innovative o a chiara vocazione tecnologica.



 

Come Funziona

Potremo presentare un progetto di spesa tra 100.000€ e 1.500.000€ richiedendo la copertura degli investimenti e dei costi di gestione per la realizzazione del programma, se siamo una start up con un forte contenuto tecnologico, operiamo nell’economia digitale, oppure vogliamo applicare e valorizzare risultati di una ricerca scientifica magari svolta in ambito accademico (il cosiddetto spin-off da ricerca).

L’intero budget di spesa è coperto da:

  • Mutuo a tasso zero fino al 70%. La percentuale può raggiungere l’80% se la start up è composta esclusivamente da donne o giovani che non hanno compiuto 35 anni, oppure è presente almeno un dottore di ricerca italiano che lavora all’esterno e che vorrebbe rientrare in patria (il cosiddetto rientro dei cervelli).

Smart & Start è una soluzione che si rivolge a diversi soggetti e che può essere inteso anche come un finanziamento a disoccupati, sempre che questi abbiano caratteristiche prescritte nello strumento. I soggetti che possono richiedere il finanziamento, sono:

  • Start Up Innovative.
  • Team o Gruppi di Persone che costituiranno una start up innovativa, anche se stranieri e/o residenti all’estero.

Una start up è considerata innovativa, se prefigura una società di capitali di qualunque tipo, costituenda (da costituirsi) ovvero costituita da meno di 60 mesi (dopo questo tempo si perde la caratteristica e non si è più iscritti al particolare registro nelle Camere di Commercio), se l’offerta riguarda prodotti o servizi ad alto contenuto tecnologico e se il fatturato annuale non è superiore ai cinque milioni di euro.



 

Come Fare Domanda

La domanda va inviate necessariamente on line, sul sito di Invitalia, corredata di un Business Plan redatto ad hoc: a questo scopo, Smart & Start si avvicina agli imprenditori del futuro, offrendo un Servizio di Tutoring per la presentazione della domanda di accesso al beneficio, coadiuvando quest’ultimo nella compilazione del piano d’impresa, attraverso diversi canali. E’ necessario armarsi di un indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC) e della Firma Digitale, ma sono cose che avremmo già se abbiamo già costituito la nostra azienda.

Basterà chiamare il numero 848 886 886 e saremo immediatamente messi in contatto con esperti che supporteranno le società già create o i team che vogliano fondarle, all’instradamento della richiesta, utilizzando Skype. Oltre questo strumento, sempre sullo stesso portale, sono presenti vari strumenti predisposti per questo scopo: tutorial, infografiche e un sito web alternativo disegnato ad hoc, www.smartstart.invitalia.it .

Le spese che possono essere coperte dal finanziamento Smart & Start, riguardano, come già detto, gli investimenti (ad es. acquisto macchinari, impianti, attrezzature, software, hardware, brevetti, marchi, certificazioni, know-how, i costi connessi alla progettazione e lo sviluppo di impianti produttivi o dei sistemi informatici, consulenze, spese di marketing, compreso il web e il SEO o SEM, etc.) e alcuni costi gestionali (Interessi sui prestiti, quote di ammortamento per i macchinari, gli impianti e le attrezzature, i canoni di leasing degli impianti o dei macchinari, i costi per i dipendenti, per i collaboratori, il pagamento delle licenze di utilizzo di software, e dei servizi a favore dell’impresa, compresi quelli degli incubatori certificati, etc.).

Alla data attuale, Smart & Start ha finanziato 933 Start Up, fornendo 300 milioni di euro a mutuo agevolato e creando 4.953 nuovi posti di lavoro; questo incentivo è stato rifinanziato dal MISE con ulteriori 95 milioni di euro dedicati.