Sardegna: 10 località poco conosciute ma altrettanto splendide da visitare

Sardegna

Chiunque sia stato in vacanza in Sardegna è rimasto senz’altro colpito dalla bellezza di quest’isola e dalle sue meravigliose spiagge bianche che non hanno nulla da inviare ai Caraibi. Il mare poi è cristallino e limpido da poterci scorgere il fondo. Per questi motivi, soprattutto in estate, la Sardegna è presa letteralmente d’assalto dai turisti che arrivano da tutto il mondo per ammirarne la bellezza e trascorrere una vacanza piacevole e rilassante. Oltre alle località più famose e rinomate, la Sardegna custodisce luoghi per lo più sconosciuti al turismo di massa, che si trovano nell’entroterra, immersi nella natura più incontaminata e selvaggia. Ecco dieci località splendide da raggiungere per trascorrere una tranquilla vacanza in Sardegna.

 

Isola di San Pietro e spiaggia di Bobba

In questo posto, che si trova vicino alla spiaggia di Piscinas e di fronte alla Costa Verde, ci sono le dune più alte d’Europa, ed è possibile immergersi nella natura selvaggia lontani dalla folla (soprattutto ad agosto).

 

Spiaggia di Cala Cipolla

Posizionata all’interno del Parco Torre Chia, questa spiaggia ha la forma di una romantica caletta circondata da piante di ginepro e massi di granito dal caratteristico colore rosa.

 

Isola di Spargi

Spostandosi sulla costa meridionale troviamo l’isola di Spargi, e l’incantevole Cala Corsara, il luogo che secondo la tradizione fu un antico covo di pirati. Raggiungibile solo con la barca, questa spiaggia è l’ideale per chi cerca un po’ di privacy e per chi non vuole essere infastidito da troppa gente.

 

Cala Domestica

In passato questa cala era un sito minerario, oggi è una delle spiagge più belle della Sardegna, con sabbia bianca e finissima.

 

Cala Goloritzè

Addentrandosi nel golfo di Orosei, raggiungibile via mare o attraverso un percorso di trekking, sorge questa cala in cui il mare assume un meraviglioso color turchese a causa della presenza di sorgenti sottomarine.

 

Spiaggia di Scivu

Tra le spiagge più belle dell’isola c’è sicuramente quella di Scivu, riconoscibile per la presenza di uan cascata che fiancheggia l’arenile.

 

Penisola del Sinis

In questo luogo si possono ammirare le antiche tracce di Tharros, un sito archeologico fenicio che si affaccia direttamente sul mare.

 

Il borgo di Bosa

Altro luogo poco conosciuto della Sardegna è il borgo di Bosa, classificato tra i più belli d’Italia, con le costruzioni che scendono a valle e il castello di Serravalle che si erge maestoso.

 

Castelsardo

Addentrandosi nella parte più interna della Sardegna ci sono alcuni paeselli come Castelsardo che conviene visitare. Questo paese in particolare è ricco di bellissimi monumenti che risalgono all’epoca medievale.

 

Paesaggi del Supramonte e Gennargentu

Nell’entroterra sardo ci sono paesaggi come questi che sicuramente colpiscono il turista. In questi luoghi ci si può organizzare per praticare alcune discipline sportive, come il trekking.