Cosa Vedere a Milano in un Giorno

Cosa Vedere a Milano in un Giorno

Milano è considerata una delle capitali della moda e del design, ma è anche una città dove arte e storia si fondono in un connubio perfetto. Capoluogo della Lombardia, Milano è una città estremamente multiculturale dove la movida notturna è molto attiva e vivace. In questa guida viene analizzato cosa vedere a Milano, con un focus particolare sugli edifici storici e più rinomati. Le attrazioni turistiche da vedere a Milano sono:

  • Il Duomo;
  • Il Castello Sforzesco;
  • I Navigli;
  • La Basilica di Sant’Ambrogio.

 

Il Duomo, esempio di arte gotica

L’edificio simbolo di Milano è il Duomo, che domina tutta la città. Questa cattedrale, che rappresenta la sesta chiesa cristiana al mondo per superficie, è dedicata a Santa Maria Nascente. La sua costruzione è iniziata nel 1386, e ha subito diverse modifiche nel corso del tempo.

Lo stile del Duomo, essendo frutto di lavori secolari, non segue un movimento preciso e definito. Tuttavia la preponderanza dello stile gotico e mastodontico è piuttosto evidente. Il Duomo si presenta come una struttura compatta ed imponente, capace di affascinare grazie anche alla sua discontinuità stilistica, caratterizzata da varie soluzioni architettoniche diverse tra di loro.

 

Il Castello Sforzesco, l’antica sede degli Sforza

Il Castello Sforzesco fu costruito nel XV secolo da Francesco di Sforza, ed è stato una delle sedi principali della famiglia degli Sforza. Fu ricostruito più volte nel corso dei secoli per i continui attacchi militari. In seguito passò sotto il dominio degli spagnoli, degli Asburgo, di Napoleone e degli Austriaci, per poi ritornare al Regno d’Italia.

Alla fine dell’800 alcuni milanesi proposero addirittura di abbattere il castello, simbolo del giogo militare delle potenze straniere. La proposta fu però rifiutata, ed il maniero fu restaurato risorgendo ad un nuovo splendore. Oggi il Castello Sforzesco è stato riciclato come sede di importanti eventi ed istituzioni culturali, e rappresenta uno dei castelli più grandi d’Europa.

 

Il fascino dei Navigli

I Navigli rappresentano un sistema di canali irrigui e navigabili. In passato mettevano in comunicazione il Lago di Como, il Lago Maggiore ed il Basso Ticino. Tra il Naviglio Grande ed il Naviglio Pavese si concentra la maggior parte dei locali e delle attrattive turistiche.

Proprio questa zona è stata inserita dal “New York Times” tra le 12 strade più belle d’Europa. Uno dei posti più interessanti da vedere è la Darsena, un luogo intriso di storia dove si sono verificate importanti vicende legate alla città. Qui è possibile sorseggiare un drink, passeggiare e chiacchierare amabilmente grazie alla riqualificazione del molo e delle banchine.

 

La Basilica di Sant’Ambrogio, santo protettore di Milano

La Basilica di Sant’Ambrogio è dedicata al Santo protettore di Milano, ed è una delle chiese più antiche del capoluogo lombardo. Sita in piazza Sant’Ambrogio, è un simbolo dell’epoca paleocristiana e medievale. Fu edificata tra il 379 ed il 386 per volontà di Ambrogio, vescovo di Milano.

La struttura fu ubicata simbolicamente in una zona dove erano sepolti i cristiani martirizzati dalle persecuzioni romane. Uno dei tratti distintivi della chiesa è il materiale di costruzione, estremamente povero. La chiesa è infatti composta da mattoni di diversi colori, pietra e intonaco bianco, gli stessi materiali utilizzati per costruire gli edifici della campagna circostante.