Carte di Credito Prepagate

Le carte di credito prepagate sono emesse da banche o società di credito a fronte di un pagamento di attivazione iniziale sostenuto dal richiedente. L’importo ricaricato sulle stesse corrisponderà alla cifra massimale del potere di acquisto, impedendo pagamenti superiori al saldo disponibile.



Durante la scelta di sottoscrizione ad una carta di credito prepagata, come ci ricorda il sito cartacentopercento.it si dovranno valutare i circuiti di pagamento associati, generalmente rappresentati da Visa o Mastercard. Quasi tutti i negozi commerciali accettano pagamenti con carte affiliate a tali circuiti, compresi gli store per gli acquisti online.

Il processo di pagamento rassomiglia a quello comunemente impiegato da una carta Bancomat, allo stesso modo la carta di credito prepagata necessita di essere inserita nel POS di un esercizio pubblico, della digitazione di un codice PIN per effettuare il saldo. Ad oggi è tuttavia possibile, grazie ai nuovi sistemi di pagamento, per cifre fino a 25 euro, di avvicinare la carta al POS senza digitare alcun codice segreto.

 

TIPOLOGIE DI CARTE DI CREDITO PREPAGATE

CARTE SPENDIBILI GENERALIZZATE: vengono emesse da istituti di credito e banche, utilizzabili presso tutti i negozi convenzionati al circuito. Tra le carte di questa tipologia rientra anche la prepagata PayPal.

CARTE MONOUSO FIDELITY: utilizzabili per gli acquisti della merce attraverso lo stesso mittente di erogazione, ad esempio le tessere per gli acquisti dei contenuti Sky, Telepass ricaricabile, Mediaset Premiun, Amazon, ecc.

 

VANTAGGI E SVANTAGGI DELLE CARTE DI CREDITO PREPAGATE

Uno dei vantaggi principali delle carte di credito prepagate consiste nell’attivazione senza il bisogno di un conto corrente associato. L’iter burocratico prevede inoltre solamente un documento di identità accompagnato dal codice fiscale e l’importo in denaro che si intende ricaricare. Non sono previsti interessi, mentre gli unici costi extra da sostere riguardano l’importo iniziale che può variare a seconda della tipologia di carta di credito e il surplus di ricarica presso le ricevitorie Sisal o le poste, nel caso della PostPay.



I costi di commissione e attivazione possono variare da un minimo di 5 euro fino ad un massimo di 30 euro, mentre le tempistiche per il duplicato della carta prepagata in caso di smarrimento o frode risultano nettamente superiori rispetto alle comuni carte di credito. La stessa procedura richiederà tempisitiche lunghe anche in caso di addebiti errati o doppi, assistenza al cliente, protezione dalle frodi.

 

CARTE CONTO 

Le carte Conto sono invece emesse dagli istituti di credito, paragonate alle carte di credito prepagate, ma con una gestione più simile a quella del comune conto corrente. Sulle carte Conto è possibile ricevere lo stipendio o la pensione, accedere al servizio di Internet Banking, con il vantaggio della quasi nullità dei costi relativi. Un esempio di carta Conto, completamente gratuita per gli under 30, è la Genius Card UniCredit.

 

CARTE PREPAGATE CONTACTLESS

Le ultime carte diffuse fanno parte del circuito Mastercard e hanno assunto il nome di carte prepagate Contactless, dotate di omaggi a seconda dell’utilizzo di pagamento.

 

CARTE CON NUMERO IN RILIEVO

Le carte dotate di un numero in rilevo consentono di saldare alcuni servizi, come il noleggio di una vettura, senza disporre di un conto corrente. Questa tipologia di carta ricaricabile può essere richiesta online e risulta priva di controlli reddituali. Tra le carte di questo tipo figurano: Soldo, N26 e Viabuy.

 

CARTA PREPAGATA INNOVATIVA: HYPE

L’innovativa carta di credito prepagata Hype è associta al circuito Mastercard, perfettamente gestibile dal proprio smartphone e accettata presso gli esercizi commerciali di tutto il mondo.